Come guadagnare con l’autonoleggio e l’affitto della propria casa per il cinema

0
L'Autonoleggio, Foto Pixabay
L'Autonoleggio, Foto Pixabay

Dietro la produzione di un film o di una serie tv si nascondono tantissime spese e una grande preparazione. Non basta infatti assumere gli attori giusti: perché un set cinematografico sia perfetto bisogna trovare i giusti locali in cui girare le scene e gli oggetti di scena più appropriati, tra cui spiccano senza dubbio le auto, in particolare quelle storiche. Mettendo a disposizione la propria auto o casa propria a produttori e registi è possibile guadagnare e partecipare a un’esperienza unica.

Noleggiare la propria automobile per un film

Il mercato dell’autonoleggio è estremamente ricco e variegato: grazie all’avvento di internet sono sempre di più le piattaforme online come offertenoleggioauto.it che comparano le migliori offerte delle agenzie, offrono auto a noleggio per lunghi o brevi periodi, o mettono a disposizione auto per matrimoni e cerimonie come noleggioautocerimonia.it. In questo mare di offerte sono nate anche agenzie specializzate nel noleggio di auto, spesso d’epoca, dedicato al mondo del cinema.

Perché un film ambientato nel passato sia verosimile è infatti importante che tutti gli oggetti di scena, auto incluse, siano storicamente corrette. Non è facile però trovare nella vita di tutti i giorni delle buone auto storiche o agenzie di noleggio con un numero sufficiente di mezzi. Per questo, diverse agenzie come bookaclassic.it permettono ai privati proprietari di auto d’epoca di mettere a disposizione il proprio mezzo per eventi e set cinematografici per centinaia di euro al giorno. Qualora l’auto venisse prenotata, il proprietario potrà inoltre scegliere se guidare l’auto durante l’evento o se mettere solo a disposizione il mezzo.

Affittare casa propria al mondo del cinema

Per le case di produzione, girare un film, una pubblicità o una serie tv in una casa vera permette di risparmiare molto denaro che sarebbe altrimenti speso nella costruzione di un set apposito. Le più ricercate sono le grandi ville, i loft e le ville d’epoca, ma è possibile affittare anche il proprio monolocale o piccolo appartamento se in buone condizioni. Il contratto di affitto prevede diverse tutele verso il proprietario dato che viene stipulata un’assicurazione che copre eventuali danni recati all’immobile.

Ma non solo: se si tratta di una prima casa i proprietari possono continuare ad abitarci, occupando magari solo uno o due locali, e se durante le riprese fosse necessario sposare arredi interni o alcune caratteristiche degli esterni, questi saranno ripristinati e riposizionati nella posizione originale quando il set sarà smontato. Affittare la propria casa per il cinema può fruttare dai 500 ai 3.500 euro al giorno ed è l’ideale per chi ha seconde case al momento inutilizzate. Con una semplice ricerca online è possibile trovare diverse agenzie come locationset.com a cui proporre la propria abitazione. Dopo l’invio della proposta, se l’esito è positivo, si dovrà procedere con un sopralluogo da parte dell’agenzia, che poi inserirà l’immobile nel proprio archivio.