Come l’App Economy ha cambiato le nostre vite (digitali)

0

La terza economia a livello mondiale e le sue “ricadute” nel quotidiano

Per App Economy si intende l’insieme delle attività economiche che ruotano intorno al mondo delle applicazioni da mobile e che concorrono allo sviluppo della terza economia mondiale che nel 2021 toccherà il suo apice. Con un fatturato di circa 6.350 miliardi dollari, il business legato a questi “software tascabili” non conosce frenata di alcun tipo, anzi…Ogni giorno ogni cittadino dispone sul suo cellulare di circa un’ottantina di app, con cui si interfaccia per lavoro o durante il tempo libero, e tale numero è destinato a crescere. Se smartphone e tablet sono i device preferiti per navigare in rete e godere delle sue meraviglie – gli accessi da pc fisso e da portatile sono in netto calo -, vien da sé come il mercato sia molto attento a orientare e a riorientare la sua offerta in termini di applicazioni che risultino essere sempre più facili da impiegare e di assoluta utilità.

Google Play e Apple Store, essendo i leader di questo settore in continua espansione, sono i players di riferimento con cui tutti noi abbiamo a che fare anche più volte al giorno. All’interno del loro negozio virtuale, siamo soliti scaricare applicazioni di tutti i tipi che sono state progettate per venire incontro alle nostre esigenze quotidiane più disparate: dalla lettura all’istruzione, passando per il puro entertainment, non manca davvero nulla. Disporre di un universo intero nel palmo di una mano è indubbiamente la rivoluzione epocale (positiva) di cui siamo testimoni diretti, ma siamo certi che l’App Economy sia solo foriera di piacevoli novità future? Come è cambiata la nostra vita digitale da quando le app hanno conquistato il mercato?

A tutta (iper)velocità!

Telefonino e tablet, senza che noi ce ne accorgessimo, sono divenuti parte integrante del nostro Io interiore alla continua ricerca di informazioni, di soluzioni e di curiosità che possano soddisfare un’incommensurabile sete di sapere. E sono proprio le app a venirci in soccorso per il raggiungimento di tale fine: skippando da un’applicazione all’altra alla velocità della luce, il nostro ego digitale cerca di poter controllare tutto ciò che lo circonda con un semplice tocco. Il verbo credere non è qui utilizzato a caso: il rapporto che abbiamo instaurato con lo smartphone o “la tavoletta” di ultima generazione è talmente frenetico che il vivere metropolitano a cui ormai siamo abituati è nulla in confronto. Se la nostra esistenza digitale è dunque generalmente scandita dall’apertura e dalla chiusura, alla velocità della luce, di più app, anche contemporaneamente, è innegabile come le applicazioni possano anche essere un toccasana per la mente.

Divertimenti a portata di un click

Se da un lato l’App Economy ci ha trasformato in individui simili ad automi, soprattutto quando in modalità multitasking scriviamo un messaggio su Whatsapp che diverrà presto un tutt’uno con Messenger, apriamo la nostra pagina Facebook e contemporaneamente postiamo una foto su Instagram, dall’altro lato ci ha regalato un mondo di divertimenti a portata di un click. Tra le applicazioni presenti nei più famosi store sono infatti presenti anche quelle dedicate al gioco. I gamers amanti delle puntate possono, tramite download, impostare sul proprio device quella scorciatoia in formato app che permetterà loro di mettersi alla prova sperimentando i più bei passatempi del web.

D’altronde per vivere in prima persona l’esperienza a dir poco unica in un casinò online non bisogna fare altro che selezionare l’applicazione dell’azienda ludica che più si avvicina i propri desiderata e iniziare a rilassarsi. Godere delle atmosfere più coinvolgenti e reali del gambling 2.0. non è mai stato così piacevole così come approfittare dei tantissimi bonus di benvenuto che ci permetteranno di familiarizzare al meglio con l’intrattenimento preferito. Anche in questo caso l’App Economy ha modificato le nostre vite digitali, stavolta in meglio.

Cosa ci riserverà il futuro?

Rispondere a tale quesito non è affatto semplice: come sopra accennato, la terza economia mondiale si affermerà su basi ancora più solide a partire dal prossimo anno, dunque per le applicazioni l’El Dorado c’è e ci sarà anche in futuro. A nostro avviso nei prossimi anni a venire avremo ancor più che a che fare con le app, stavolta più “intelligenti” rispetto a come le stiamo conoscendo nell’ultimo periodo.