Come scegliere gli attrezzi manuali da giardino

0

Quando si parla di giardinaggio bisogna sempre tenere in considerazione quelli che sono tutti gli attrezzi necessari per lavorare bene la terra e il giardino.

Oggi nello specifico parliamo di quelli che sono gli attrezzi manuali per il giardinaggio.

Il nostro consiglio è sempre quello di investire qualcosina in più nell’acquisto degli attrezzi, così da poter contare su oggetti di buona qualità e destinati a durare nel tempo. Per quanto molte persone preferiscono spendere poco così da risparmiare sul momento, non bisogna dimenticarci che la spesa è decisamente più alta nel lungo periodo, perché occorre sostituirli spesso. Io vi consiglio di guardare su centroverderovigo.com, che permette di acquistare attrezzi manuali da giardinaggio di ottima qualità e a buon prezzo.

Vediamo adesso quali sono gli strumenti manuali da giardinaggio.

Trapiantatore: si tratta della comunissima quanto utilissima paletta. E’ indispensabile anche solo per le piante del balcone. Va utilizzata per esempio per fare delle buche più o meno larghe. Per esempio quando dovete trapiantare una piantina da un vaso al terreno, è particolarmente utile. Questoo perché vi aiuta sia a estirpare la piantina da trapiantare, sia per poter spostare la terra dove la posizionerete e infine, per utilizzare il concime.

Frangizolle: è il comune sistema a lame che ha lo scopo di sostituire la motozappa. La parte centrale di questo attrezzo manuale da giardinaggio ruota su se stesso e serve a lavorare bene la terra per poter seminare. Aiuta anche a sbriciolare bene le zolle.

Sarchiatore: esistono tanti tipi di sarchiatori. La cosa buona e che vi permette di risparmiare un po’ per esempio, è il fatto che è possibile rimuoverla e montarne un’altra differente in dimensioni o forma sopra lo stesso manico. La utilizzare per poter tagliare la radice degli infestanti in profondità.

Foraterra: è uno strumento molto semplice. Grazie a questo manico da impugnare dall’alto, lo inserisci nel terreno e lo ruoti. Devi premere un po’ verso il basso. Così ottieni un foro dove poi pianti la piantina che desideri trapiantare.

Zappetta: chi non conosce la zappetta? E’ probabilmente uno dei più utili attrezzi per l’orto e il giardino. Aiuta a sollevare ed estirpare l’erba, scavare buche o solchi.

Coltivatore: conosciuto con il nome di coltivatore, si tratta in verità di un tipo particolare di sarchiatore. Aiuta a dissodare in profondità. Aiuta il terreno a respirare meglio perché lo smuove, indipendentemente dalla tipologia. Questo perché è composto da tre vomeri i quali sono affilati e fissi.

Piantabulbi: il pianta bulbi è ideale appunto per chi ha bisogno di piantare pulpi. E’ uno strumento dal nostro punto di vista comodissimo. Lo si impugna dall’alto, si infila nel terreno e si ruota. In questo modo si ottiene un foro dove inserire il bulbo per poi ricoprirlo con la terra che è stata tolta.

Zappa: la zappa è il più utilizzato in assoluto nel giardinaggio. Aiuta a dissodare il terreno, grazie a lui si possono creare solchi, arrivare poi a interrare il concime e anche a prepararlo alla semina.