Come scegliere le scarpe da ginnastica perfette

0

Si fa presto a dire scarpe da ginnastica. Eppure, dietro questa semplice etichetta si nascondono varietà di modelli e caratteristiche tecniche specifiche che le rendono adatte alla pratica di un determinato sport piuttosto che un altro. Se per la classica ora di ginnastica a scuola ci si può orientare verso una scarpa comune di buona qualità ma senza eccessive pretese, diverso è il ragionamento da fare quando si comincia a praticare attività fisica con una certa costanza o ci si specializza in una determinata disciplina sportiva.

Praticamente ogni sport ha bisogno di differenti tipologie di scarpe da ginnastica che siano progettata su misura per quella particolare disciplina e che forniscano le adeguate protezioni al piede, e quindi all’intero corpo, che viene sollecitato in maniera differente a seconda dell’attività fisica che si deve svolgere.

 

Esistono, però, dei criteri generali che ci possono far orientare nella scelta della scarpa più adatta alle nostre necessità. Tra i principali elementi da prendere in considerazione ci sono: le caratteristiche fisiche dell’atleta che le deve utilizzare; il tipo di terreno sul quale ci si deve allenare o sostenere gare; la struttura del piede di chi deve indossare la scarpa e, naturalmente, il tipo di sport che si intende praticare. Un altro aspetto da tenere sempre presente è quello dell’usura delle scarpe sportive. Se queste sono utilizzate con frequenza sono soggette a consumarsi velocemente e, quindi, è bene verificarne sempre l’efficienza soprattutto nei punti più delicati, e cambiarle se non sono più in grado di proteggere a dovere il nostro piede.

 

Anche la semplice decisione di dedicare una o due ore al giorno al proprio benessere in palestra o a correre per le strade e i parchi cittadini dopo il lavoro, comporta una riflessione attenta su quali siano le scarpe da ginnastica migliori da scegliere. Tra le attrezzature necessarie, infatti, le scarpe sono quelle cui dedicare maggiore attenzione ed, eventualmente, se necessario, un maggiore investimento economico. Durante l’attività fisica, il piede è una delle parti più sollecitate e una corretta protezione significa non solo permettere di svolgere al meglio l’attività ma assicura benefici a tutto il corpo e alla salute complessiva.

 

Chi, ad esempio, svolge in palestra attività come corsa su tapis roulant o esercizi di ginnastica dovrebbe orientarsi verso la scelta di scarpe da ginnastica adatte alla corsa, morbide, comode e ben traspiranti ma che assicurino il corretto e necessario sostegno durante i movimenti. Per yoga e pilates, le calzature adatte dovrebbero essere flessibili, leggere e avvolgenti, che diano l’idea di essere quasi a piedi nudi, mentre per attività di tipo aerobico come lo step sono necessarie scarpe con la suola divisa in due parti per lasciare libero il piede nei vari movimenti e che forniscano al tempo stesso una protezione adeguata alla caviglia.

 

In ogni caso, occorre fare particolare attenzione alla sensazione che si prova quando si indossano le scarpe: il piede deve essere completamente avvolto dalla scarpa ma non bloccato nei movimenti. Bisogna verificare, poi, che le suole siano ben aderenti al terreno oltre che antiscivolo, e che l’allacciatura sia efficace e arrivi fino al collo del piede per assicurare la massima stabilità.