Contador è in maglia rosa,ma Aru è lì

0

La quarta tappa del Giro d’Italia va allo sloveno Polanc. Il corridore della Lampre,nella tappa da La Spezia a Abetone(prima tappa con l’arrivo in salita) riesce a portare a termine la sua fuga e arrivare primo al traguardo,una vera impresa per lo sloveno. Ma quest’oggi le emozioni le hanno regalate soprattutto,coloro che sono considerati i padroni del giro. Infatti negli ultimi quattro km della tappa c’è stato un susseguirsi di tentativi di fuga.Il primo a provarci è stato il corridore più atteso di quuesto 98° Giro d’Italia,Alberto Contador che ha staccato il gruppo provando a fare il vuoto alle sue spalle,ma dietro di lui c’è stata subito la risposta di Richie Porte e del nostro Fabio Aru,che inizialmente sembrava in difficoltà ma poi è riuscito a tenere il passo del campione Spagnolo e sul traguardo è riuscito a mettere dietro i rivali in classifica generale e a conquistare i 4 secondi di bonus. Alberto Contador è la nuova maglia rosa del Giro,visto che prima di questa tappa aveva un vantaggio di 6 secondi su Aru, ma il corridore sardo,grazie al terzo posto ottenuto oggi,ora ha solo 2” di ritardo dallo spagnolo. Domani la Corsa Rosa resterà in Toscana,percorrendo 185 km,con partenza a Montecatini Terme e arrivo a Castiglione della Pescaia. Una tappa non impegnativa,con un arrivo che dovrebbe favorire i velocisti, sempre se non ci sarà un fuga vincente.images