Conte esclude nuovo lockdown: “Possiamo affrontare l’autunno con fiducia”

0
Nuovo Dpcm firmato, 11 gennaio, Sanzioni, Prossimo Dcpm anticipato, Nuovo DCPM ufficiale, appello di Conte
Giuseppe Conte, Fonte Wikipedia

Il Coronavirus continua a non mollare la presa. La situazione, in Italia, è ritornata ai livelli due mesi fa, con il virus che si sta diffondendo soprattutto per i rientri dalle principali mete turistiche: Sardegna, Spagna, Grecia e Croazia. In Campania, in particolare, la situazione dei nuovi contagiati negli ultimi giorni è diventata preoccupante diventando anche la Regione con maggior numero di casi nei giorni scorsi.

Intanto, a livello nazionale, è già iniziata da giorni la seconda ondata, anche se controllata. Di questo passo, infatti, i nuovi contagi potrebbero arrivare ai numeri del precedente lockdown, un po’ come sta accadendo in altri paesi dell’Europa. Dal CTS fanno sapere che “la situazione non è ancora fuori controllo, ma dobbiamo essere consapevoli questo può essere l’innesco della seconda ondata“.

A chiudere la possibilità di un nuovo lockdown generale è stato lo stesso Premier Conte con queste parole: “Abbiamo un sistema di monitoraggio elevato e possiamo affrontare l’autunno con fiducia, senza un nuovo lockdown. Siamo nelle condizioni di attuare, se ce ne sarà bisogno, chiusure mirate e circostanziate. Il Governo non ha mai aperto alle discoteche, contrariamente a quanto s’è detto. Poi le regioni le hanno riaperte”

In caso di seconda ondata, a meno di numeri importanti, è da escludere un nuovo lockdown a livello nazionale.
Si sta pensando, nel caso in cui la situazione dovesse peggiorare, di effettuare delle chiusure territoriali, con zone rosse a livello regionale, provinciale o comunale. Tutto dipenderà dall’andamento del contagio.