Conte, che frecciata alla Juventus ed Allegri: ‘Facile se ti vendono Higuain e Pjanic’

0
Antonio Conte, fonte Flickr
Antonio Conte, fonte Flickr

E’ cambiato nel giro di un mese il futuro di Antonio Conte, da allenatore ad un passo dall’esonero a capolista della Premier League. L’ex ct della Nazionale ha ribaltato i pronostici, è riuscito a risollevare le sorti del Chelsea portandolo in testa alla classifica con 28 punti, uno in più di Liverpool e Manchester City, entrambe ferme a 27.

L’INTERVISTA– Stamani La Gazzetta dello Sport ha pubblicato un’intervista proprio ad Antonio Conte che ha spiegato le ragioni della cavalcata straordinaria dei Blues, dal doppio cambio di modulo sino alla riscoperta di giocatori che sembravano fuori dal progetto, come Pedro o Moses. Il tecnico ex Juve si è poi soffermato sulle nuove abitudini londinesi, dalla colazione con la squadra ai ristoranti a cinque stelle, fino all’autista privato. Conte non ha però dimenticato il passato, soffermandosi sia sull’Italia che sulla Juventus, l’eliminazione ai quarti di finale ai rigori con la Germania brucia ancora racconta il tecnico, che non esita a mandare qualche frecciatina ad Allegri e alla Juventus.“Con l’ottavo monte-salari al mondo deve guardare ben oltre la Serie A, magari alla Champions, perché in campionato se la concorrenza ti vende Higuain e Pjanic, tutto diventa più facile”. Queste le parole di Conte sulla sua ex squadra.