Conte vuole Morata al Chelsea

0

La notizia più che un’ipotesi sembra ormai una certezza: il futuro di Alvaro Morata sembra sempre più lontano dalla Juventus, e la finale di Coppa Italia di domani sera all’Olimpico potrebbe essere la sua ultima partita in bianconero.

Per il numero 9 spagnolo, oltre alla già lunga lista di pretendenti (Psg, Arsenal e Borussia Dortmund su tutte) ora si è aggiunto anche il Chelsea di Antonio Conte. Secondo il quotidiano spagnolo As il tecnico pugliese starebbe cercando, per rinforzare il reparto d’attacco, un vero numero 9, e l’interessamento delle ultime ore pare si sia ristretto ad uno tra Morata, Lukaku e Higuain. Il belga dell’Everton e l’argentino del Napoli hanno, però, clausole rescissorie proibitive, e a meno che i loro club non decidano di metterli sul mercato a cifre più abbordabili, pagare dagli 85 ai 90 milioni di euro per assicurarsene le prestazioni potrebbe essere proibitivo anche per uno come Abramovich. L’acquisto quindi più economico e quello realisticamente più fattibile sarebbe proprio lo spagnolo della Juventus, pur avendo, il ragazzo, gli occhi di mezza Europa puntati addosso.

Antonio Conte lo voleva già dai tempi in cui allenava il club bianconero, e fu proprio lui lo sponsor principale per l’arrivo dello spagnolo a Torino, salvo poi dimettersi e non poterlo più allenare. Ora vorrebbe riaverlo con sé e il club londinese sarebbe pronto anche ad offrirgli un contratto di 7 milioni a stagione più bonus.

Ci sarebbe però, prima da definire la questione recompra. I vari club sono convinti di dover trattare col Real per avere lo spagnolo, sicuri che i Blancos utilizzeranno il diritto di riacquisto. La Juventus da parte sua vuole tentare di non perdere il talento spagnolo classe ’92 fino all’ultimo: Morata ha fatto più che bene con la Juve soprattutto la scorsa stagione, ma la grande asta che gli si sta scatenando intorno complica ulteriormente la situazione. Il Real, esercitando il diritto di recompra a 30 milioni e poi rivendendolo al miglior offerente potrebbe guadagnarci un bel po’ di milioni di euro: tanto più che lo spagnolo pare non rientri tra le richieste di Zidane per la prossima stagione.