Conte:”All’Inter talpe ovunque! Bisogna migliorare anche fuori dal campo”

0
Antonio Conte
Antonio Conte neo allenatore dell'inter. Fonte WIkimedia Commons

E’ un Conte che non ti aspetti quello che dopo aver battuto il Milan nel suo primo derby alla guida dei nerazzurri parla davanti ai microfoni degli inviati di Sky Sport Italia. Anzi, forse è proprio vero l’opposto. Nonostante la vittoria e la prestazione più che convincente, il mister davanti alla stampa mantiene alta la guardia e si assicura che non ci siano, nemmeno a risultato acquisito, cali di tensione.

Il mantra del lavoro quotidiano e del continuare a migliorare giorno dopo giorno per riuscire ad ottenere i risultati sperati non lo abbandona mai. Il tecnico tiene fede alla fama di implacabile “martello” e non vuole sentire parlare di Inter perfetta e di completa egemonia in Italia. Anzi, oltre alla solita applicazione e determinazione in campo, il coach leccese questa volta aggiunge un nuovo curioso particolare su cui focalizzare l’attenzione.

La frase sibillina circa un miglioramento da applicare anche fuori dal campo stuzzica i giornalisti che provano a saperne di più chiedendo di eventuali atteggiamenti sbagliati dei suoi lontani dai campi. Conte sembra tergiversare ma non si può nascondere quando le domande diventano più circostanziate.

C’è una talpa all’interno dell’Inter? La domanda non ammette indugi e Conte non può sottrarsi dall’amaro compito. “Non ce n’è una, bensì c’è una comitiva di talpe dentro al club. Dobbiamo eliminare queste cose in futuro“.

E’ difficile quantificare i colpevoli di questi deplorevoli atteggiamenti, però Conte pare sapere perfettamente chi siano i responsabili di questo “tradimento”. Quel che è certo è che finché esisteranno gole profonde all’interno dello spogliatoio o della proprietà sarà difficile per l’Inter mantenere la solidità che fin quì l’ha caratterizzata. Le vittorie si preparano in allenamento, ma si ottengono facendo dello spogliatoio un luogo sacro ed inviolabile. Lontano dalle tante tensioni esterne che ne potrebbero causare un temibile disgregamento.