Controlli anti-COVID a Napoli, 15 le persone multate per mancanza mascherina

0
Controlli anti COVID
Napoli, Fonte Flickr

L’aumento dei contagi ha spinto le autorità ad aumentare i controlli anti-COVID. A dimostrazione di ciò, ben 15 multe sono state distribuite nella città di Napoli. La ragione? Semplice, le persone multate non portavano le mascherine, ma non solo.

“CONTROLLI PIÙ SERRATI” – La notizia è datata 11 ottobre e a riportarla è il quotidiano “La Repubblica”. Quest’ultimo infatti dopo un’indagine sulla situazione attuale a Napoli riguardo il COVID-19, trascrive nel dettaglio le azioni delle forze dell’ordine. Più precisamente quelle di carabinieri e poliziotti che hanno svolto recenti operazioni di controllo.

Controlli sempre più severi in quanto per ora le condizioni della città non sembrano migliorare. Ecco nello specifico cosa riporta il quotidiano.

«Con l’aggravarsi della situazione nelle zone della movida si fanno sempre più serrati i controlli delle forze dell’ordine – le zone citate sono 4 – i Quartieri Spagnoli, Chiaia, piazza Trieste e Trento e piazza Plebiscito – zone nelle quali – […] i carabinieri del comando provinciale hanno sorpreso 11 persone senza mascherina. 7 avevano meno di 25 anni, tra i multati anche un turista tedesco».

MULTATO UN BARISTA E UN ESERCIZIO COMMERCIALE – Dal canto della polizia invece le multe distribuite sono 4. Questo nella zona di Chiaia e Vomero, come cita la stessa “Repubblica”. «La polizia invece si è concentrata a Chiaia e Vomero – più precisamente – in via Aniello Falcone sono state sanzionate 4 persone che non indossavano la mascherina e una che stava consumando una bevanda alcolica oltre l’orario consentito. In via Kerbaker multa al titolare di un bar per il mancato rispetto del distanziamento dei tavoli, mentre in via Bernini un esercizio commerciale era aperto oltre l’orario consentito».

I controlli anti-COVID si fanno quindi sempre più drastici, ma nonostante tutto sono necessari per tutelare al meglio la salute e la sicurezza dei cittadini.