Corea del Nord: al via i test per i missili intercontinentali

0
corea del nord

Nella Corea del Nord sono quasi pronti a dichiarare ulteriormente guerra ai loro nemici storici, ovvero gli Stati Uniti d’America e in generale a chiunque voglia ostacolare l’ “avanzamento” di questa nazione, governata da Kim Jong-Un.Corea-del-Nord

Ciò che sta accadendo è la creazione di un innovativo motore per dei missili intercontinentali, ultimo livello. Secondo la Kcna, l’agenzia ufficiale del leader nord-americano, Kim Jong-Un avrebbe già assistito alle prove di messa in pratica dei suddetti missili e avrebbe, a questo punto, detto: “Un’altra forma di attacchi militari contro gli imperialisti Usa e altri nemici. Gli USA continentali sono a portata di tiro”.

Il luogo scelto, per la sperimentazione e per i test in atto, è stato il Sohae Space Center di Tongchang-ri, che si trova a nordovest della Corea del Nord. Qui, precedentemente e per esattezza negli  scorsi gennaio e febbraio, sono stati lanciati vari missili tra cui il cosiddetto razzo/satellite. Ma questo non sancisce la fine dei test, anzi, semmai dà la carica giusta per continuare su questa strada, intrapesa da anni. Kim Jong-Un non vede l’ora di enfatizzare ed esaltare altri successi simili per raggruppare intorno alla sua figura, maggiore consenso.

Intanto, nel così vicino mese di maggi, il Partito dei Lavoratori si riunirà per la prima volta dopo trentasei anni e proprio questo evento “storico”, per molti, è indicativo e rappresentativo di quanto il leader in questione, abbia bisogno di coinvolgere e attirare a sè, i suoi sudditi. In quest’occasione, infatti, tirerà, un pò, attraverso un discorso le somme di quanto creato concretamente durante i suoi primi quattro anni di forte e disinibito potere. Ciò sarà fatto, soprattutto, per il campo militare perchè costituisce uno dei settori, a cui il leader nordcoreano tiene in particolar modo.

Corea-del-Nord

L’Onu (Organizzazione delle Nazioni Unite) ha deciso, però, di contrastarlo e di intraprendere nuove misure di sicurezza. Con il consenso della Cina, è riuscita a varare diverse direttive contro Pyongyang. Non vi è dubbio alcuno che ci saranno ripercussioni, minacce e dissapori.