Coronavirus, 270.000 controlli e 14.000 multe nel giorno di Pasqua

Stretta delle forze dell'ordine nel weekend di Pasqua, controlli e multe su tutto il territorio nazionale

0
Polizia locale, fonte Wikipedia Commons
Polizia locale, fonte Wikipedia Commons

E’ stata una Pasqua completamente diversa quella vissuta dagli italiani, costretti a restare a casa in virtù dei recenti decreti del Presidente del Consiglio Conte. Il Governo ha disposto maggiore rigidità nei controlli nei giorni festivi per evitare spostamenti inutili ed assembramenti, creando di fatto una situazione identica su tutto il territorio nazionale.

NUMERI – Nella giornata di ieri stando ai numeri forniti dal Viminale sono stati effettuati circa 270mila controlli con quasi 14mila multe. Nel dettaglio sono state 213.565 le persone e 60.435 le attività controllate, con 13.756 cittadini e 121 negozianti sanzionati. Per 100 è scattata la denuncia per false dichiarazioni, mentre per 19 positivi quella per violazione della quarantena.

Nella maggior parte dei casi le persone sanzionate o denunciate si stavano recando verso i luoghi di mare, parchi o seconde case. Spesso nelle auto viaggiavano intere famiglie, sprovviste di valida autocertificazione per uscire di casa.

Una situazione destinata a ripetersi anche nella giornata di oggi, dove le forze dell’ordine saranno chiamate agli straordinari per garantire il rispetto dei decreti. Con il bel tempo e le giornate di festa è sicuramente complicato tenere le persone in casa, ma sarà necessario lo sforzo di tutti gli italiani per evitare la risalita della curva dei contagi.