Coronavirus, 340mila dosi di vaccino in arrivo in Campania entro gennaio

Sembrerebbe esserci una luce in fondo al tunnel

0
Siringa preleva vaccino. Foto di Google Contrassegnata per essere riutilizzata.

Sembrava impossibile ma il vaccino anti-Covid è ufficialmente realtà. Sperimentato da Pfizer e Moderna, i due vaccini hanno superato le varie fasi e, a detta delle aziende farmaceutiche, efficaci almeno al 95 per cento; un vero e proprio successo. Già dal nuovo anno, i vari Paesi del mondo riceveranno alcune quantità.

A CHI SARÀ DESTINATO IL VACCINO – Prima di essere somministrato a tutta la popolazione, il vaccino anti-Covid sarà destinato dapprima a tutti gli operatori sanitari e RSA, successivamente a forze dell’ordine e anziani. Questa scelta è stata presa in considerazione da tutti i vertici per mettere in sicurezza le fasce più fragili e sottoposti al rischio di contagio.

IN ITALIA – Secondo Domenico Arcuri, Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19, la popolazione italiana potrà godere delle vaccinazioni entro settembre 2021. Ecco le sue parole in conferenza stampa: Il mio auspicio, non è una previsione, è che la quantità di vaccini che arriverà nel nostro Paese sarà crescente e permetterà nel corso del 2021 la somministrazione su larga scala. Stiamo disegnando il piano vaccini e il primo ad arrivare sarà quello di Pfizer, del quale all’Italia arriveranno nella seconda parte di gennaio 3,4 milioni di dosi, e che saranno utili a vaccinare 1,7 milioni di italiani a fine gennaio”.

E ancora: “Per stabilire quando finirà la campagna di vaccinazione servono due risposte: quante dosi serviranno e quanti italiani vorranno farsi il vaccino. In base alle previsioni una parte importante della popolazione sarà vaccinata entro il terzo trimestre del 2021. Dobbiamo essere in grado di vaccinare ogni italiano che lo vorrà”.

IN ARRIVO I VACCINI IN CAMPANIA – Per quanto riguarda la regione Campania, invece, Antonio Postiglione (coordinatore del settore medico dell’Unità di Crisi) ha affermato che sono in arrivo per il nuovo anno 340mila dosi di vaccino. “Ieri abbiamo cominciato a lavorare sull’organizzazione di vaccini. In Campania dovrebbero arrivare 340mila dosi per il primo blocco. Si tratta di un vaccino a doppio richiamo quindi vaccineremo tra un mese e mezzo circa 170mila persone. Saranno operatori sanitari e delle RSA” ha dichiarato Postiglione.