Coronavirus, a Melito scuole chiuse fino al 3 ottobre

La decisione del sindaco di Melito, in Campania, prevede la chiusura delle scuole fino al 3 ottobre.

0
Banchi di scuola
Banchi di scuola

La campanella scolastica è suonata da nord a sud della nostra penisola, tuttavia, sono tanti i rischi che gli studenti stanno correndo per tentare di contrastare il virus ma, allo stesso tempo, tornare alla normalità. Mascherine e distanziamento sociale sono all’ordine del giorno per prevenire ulteriori contagi ma non è semplice, soprattutto tra i più piccoli. In provincia di Napoli, una scuola resterà chiusa fino al 3 ottobre.

A MELITO ANCORA SCUOLE CHIUSE – L’ultima ordinanza del sindaco di Melito, Antonio Amente, prevede la chiusura delle scuole nella cittadina campana almeno fino al 3 ottobre. Tuttavia, non è una decisione sconsiderata quella del primo cittadino di Melito, il quale ha spiegato i motivi dietro l’ultima ordinanza.

“La situazione in città, seppur non preoccupante dal punto di vista delle condizioni di salute, soltanto 2 dei contagiati melitesi hanno sintomi, è numericamente rilevante. Il corpo docente e il personale scolastico presente nei nostri istituti proviene da città dove il picco di Covid in queste settimane è particolarmente rilevante. Pertanto, per tutelare la salute di tutti gli studenti melitesi e tranquillizzare i genitori sempre più preoccupati da questa nuova ondata di coronavirus, ho ritenuto opportuno sospendere le attività didattiche fino a sabato 3 ottobre 2020 in tutte le scuole pubbliche presenti sul territorio melitese” ha comunicato il sindaco di Melito.

Una decisione presa con consapevolezza in quanto “l’aumento della curva dei contagi in Campania potesse condizionare l’inizio dell’anno scolastico per gli studenti dei nostri 3 circoli cittadini e il prosieguo per quelli del liceo Kant e della media Marino Guarano”.

L’ordinanza numero 56 sarà disponibile in mattinata sull’Albo pretorio online del Comune. Nel corso della prossima settimana monitorerò costantemente la curva dei contagi in Campania e nella nostra città per un’eventuale proroga della sospensione” ha dichiarato Antonio Amente.