Coronavirus, a Napoli assembramenti e traffico: multe al Vomero

Assembramenti e traffico a Napoli: le foto fanno il giro sui social

0
Napoli. Foto di Google Contrassegnata per essere riutilizzata

In queste ore stanno facendo il giro del web gli scatti provenienti dalla città di Napoli, a seguito di assembramenti e traffico intenso per le strade. Sono tanti i post delle persone indignate per l’ondata di giovani che si è riversata nella città partenopea, aprendo un vero e proprio scontro generazionale.

LA RABBIA DEI CITTADINI – Le foto che stanno facendo arrabbiare i cittadini, soprattutto i più grandi, mostrano quello che è accaduto nella città di Napoli da ieri pomeriggio. Strade affollate, generalmente intorno ai bar, alcuni senza mascherina e assembramenti vari, hanno suscitato la rabbia dei alcuni cittadini, i quali accusano la nuova generazione di non rispettare le regole e di non tenere abbastanza alle categorie più fragili.

“Che senso ha concentrare le persone fino alle 18,00 e non diluire le folle nelle 24 ore, quando questa è la realtà e c’è l’affollamento delle strade con pericolo per tutti” scrive su Facebook Angelo Pisani, avvocato. “Che penseranno gli insegnanti che dovranno accogliere in classe i giovani che hanno affollato le strade della movida?” è il post di Gianni. Ma le polemiche non si fermano qui, sono tantissime le persone indignate da questi scatti.

MULTE SALATE AL VOMERO – 44 persone sono state sanzionate dai carabinieri della compagnia Vomero, per un totale di più di 12mila euro. Tra queste 44 persone, giovani trovati in strada senza un valido motivo, mascherine assenti; identificate 172 persone, delle quali 31 pregiudicate, ed effettuate 39 perquisizioni. Cinque sono le persone segnalate alla prefettura a seguito di uso di sostanze stupefacenti e quattro i veicoli sequestrati.

Sul Lungomare è andata decisamente meglio, con ristoranti pieni ma distanziamenti rispettati, temperatura mite e tanto sole.