Coronavirus, a Napoli la speranza: farmaco anti-artrite funziona sui pazienti

Dopo aver assunto questo farmaco, i pazienti hanno risposto positivamente. La cura è vicina?

0

Nella giornata di ieri, l’OMS ha decretato il Coronavirus come “pandemia” e il premier Giuseppe Conte ha aggiornato il decreto chiudendo tutti i bar, ristoranti e negozi “non necessari” al sostentamento delle famiglie. Tuttavia, a Napoli, i medici del Pascale intravedono un po’ di speranza: un farmaco risponde positivamente per la terapia del Covid-19.

NAPOLI ACCENDE LA SPERANZA – In queste ore, sono arrivate notizie positive dalla città partenopea. I medici del Pascale hanno scoperto che un farmaco anti-artrite funziona sui pazienti affetti da Covid-19. “Il farmaco ha dimostrato di essere efficace contro la polmonite da Covid-19. A Napoli sono stati trattati i primi 2 pazienti in Italia, in 24 ore la terapia ha evidenziato ottimi risultati e domani sarà estubato uno dei due pazienti perché le sue condizioni sono migliorate. Ieri iniziato il trattamento ad altre due persone ed oggi ne tratteremo altre due” ha dichiarato Paolo Ascierto, oncologo dell’Istituto Pascale di Napoli.

LA ROCHE ANNUNCIA CHE IL FARMACO SARA’ GRATIS – La pagina Facebook ufficiale del Partito Democratico ha annunciato che l’azienda farmaceutica La Roche fornirà gratuitamente il farmaco ad ogni ospedale che lo richiederà.
“Una bella notizia.
Lui è Maurizio de Cicco, amministratore delegato della Roche Italia, l’azienda farmaceutica che produce il farmaco rivelatosi efficace contro le complicanze polmonari da coronavirus. E il dottor de Cicco ha appena fatto sapere al Ministero della Salute ed alle regioni che la sua azienda fornirà gratuitamente il farmaco (molto costoso) agli ospedali italiani che ne faranno richiesta. Il gesto è davvero molto bello perché alimenta e rafforza la speranza di noi tutti. E viene incontro ad un sistema sanitario che sta lottando, senza arrendersi, allo stremo delle forze, dandogli uno strumento in più senza intaccare le sue risorse.
Un grazie dunque anche da parte nostra a Maurizio de Cicco.È così che vinceremo questa battaglia. Tutti uniti e ognuno facendo la sua parte. P.s: si ricorda a tutti che il farmaco è ospedaliero e non può essere preso in farmacia”
si legge sul social network.