lunedì, Aprile 22, 2024
HomeCronacaCoronavirus, bollettino Protezione Civile (16 giugno 2020)

Coronavirus, bollettino Protezione Civile (16 giugno 2020)

I dati aggiornati e diffusi dalla Protezione civile.

Il direttore scientifico della società scientifica degli infettivologi, Massimo Andreoni, ha dichiarato che il virus non si è mai fermato, tuttavia, ora siamo in grado di contrastarlo isolando immediatamente i focolai, basti pensare a quello del San Raffaele di Roma. “L’onda del virus non si è mai fermata ma oggi sappiamo isolare i focolai. Il segreto è isolare subito i positivi” ha detto Andreoni a Repubblica.

Secondo gli scienziati britannici, si è arrivati ad una svolta importante per la battaglia contro il coronavirus grazie ad un farmaco antinfiammatorio steroideo, il desametasone. “Il farmaco che a oggi ha ridotto sensibilmente le vittime per coornavirus. Potrebbe essere davvero una svolta” ha dichiarato il prof. Peter Horby.

Il Dipartimento della Protezione civile e il suo capo, Angelo Borrelli, ci forniscono il bollettino quotidiano dell’epidemia in Italia, reperibile sul sito della Protezione civile, Ministero della Salute e organi competenti.

I DATI DI OGGI – Attualmente in Italia, il numero totale dei casi dall’inizio dell’epidemia è pari a 237.500 con un incremento di 210 contagi. Il numero totale degli attualmente positivi è di 24.569 con un decremento di 1.340 unità. I pazienti ricoverati presso le strutture ospedaliere sono 3.301 di cui 177 in terapia intensiva e 21.091 in isolamento domiciliare. Oggi si registrano 34 decessi per un totale di 34.405 e 1.516 guariti/dimessi che porta il totale a 178.526.

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME