Coronavirus, bollettino Protezione Civile (22 maggio 2020)

I dati aggiornati della Protezione Civile.

0
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate

I dati dell’Istituto Superiore di Sanità (Iss) parlano chiaro: i casi stanno diminuendo in tutta Italia, Lombardia compresa, tuttavia, aumentano gli asintomatici, segno che qualcosa sta cambiando nel virus. L’indice Rt oscilla nel nostro paese poiché inferiore a 1 tranne in Valle d’Aosta. Per gli spostamenti, infatti, a partire dal 3 giugno ci saranno comunque delle limitazioni e saranno possibili solo tra le regioni con lo stesso livello di rischio.

Sul fronte europeo e mondiale, in Germania continua a scendere il numero dei contagi e dei decessi. Il governo britannico, invece, introdurrà l’obbligo di un periodo di isolamento domiciliare per 14 giorni per tutti gli arrivi dall’estero. Chi arriverà nel Regno Unito dovrà fornire le generalità e l’indirizzo di locazione. In Francia si teme il peggio poiché il Ministro dell’Economia, Bruno Le Maire, in un’intervista alla radio Europa 1 ha dichiarato che molte attività falliranno o saranno costrette a licenziamenti.

Il Dipartimento della Protezione Civile e il suo capo, Angelo Borrelli, ci fornisce il bollettino quotidiano dell’epidemia in Italia, reperibile sul sito della Protezione Civile, Ministero della Salute e dagli organi competenti.

I DATI DI OGGI – Attualmente in Italia, i casi totali dall’inizio dell’epidemia sono 228.658 con un incremento di 652 contagi. Il numero totale delle persone attualmente positive è di 59.322 con un decremento di 1.638 unità. I pazienti in ospedale sono 8.957 di cui 595 in terapia intensiva e 49.770 in isolamento domiciliare. Oggi si registrano 130 decessi che porta il totale a 32.616 e 2.160 dimessi/guariti per un totale di 136.720.