giovedì, Giugno 20, 2024
HomeCronacaCoronavirus, bollettino Protezione civile (23 giugno 2020)

Coronavirus, bollettino Protezione civile (23 giugno 2020)

I dati aggiornati e diffusi dalla Protezione civile.

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha inviato alle parti sociali una bozza del Piano Scuola che contiene le linee guida da attuare per la ripartenza scolastica a settembre. Non si parla di mascherine obbligatorie, plexiglass o divisori tra alunni ma frequenza in turni differenziati, più gruppi studio, lezioni anche il sabato. L’attività a distanza rimarrà ma solo limitatamente e per le superiori.

Sul fronte europeo e mondiale, tornano alcuni lockdown in Portogallo e in Spagna. La Germania continua a registrare nuovi contagi (oltre 1.500) a causa dei focolai nei mattatoi, i cittadini sono preoccupati di tornare in quarantena. Gli Stati Uniti sono ancora il primo paese per numeri di contagio e i decessi superano ormai i 120 mila. L’America Latina possiede uno dei focolai più grandi nel mondo e il paese più colpito è ancora il Brasile dove si supera il milione di contagi.

Il Dipartimento della Protezione civile e il suo capo, Angelo Borrelli, ci forniscono il bollettino quotidiano dell’epidemia in Italia, reperibile sul sito della Protezione civile, Ministero della Salute e organi competenti.

I DATI DI OGGI – Attualmente in Italia, il numero totale di casi dall’inizio dell’epidemia è pari a 238.833 con un incremento di 113 contagi. Il numero totale degli attualmente positivi è 19.573 con un decremento di 1.064 unità. I pazienti ricoverati in ospedale sono 1.853 di cui 115 in terapia intensiva. Oggi si registrano 18 decessi per un totale di 34.675 e 1.159 guariti/dimessi che porta il totale a 184.585.

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME