Coronavirus, bollettino Protezione Civile (8 giugno 2020)

I dati aggiornati diffusi dalla Protezione civile.

0

Questa mattina, il Comitato degli esperti guidati da Vittorio Colao ha consegnato alla Presidenza del Consiglio il rapporto finale per rilanciare l’Italia, suddiviso in sei punti principali: Imprese e Lavoro, Infrastrutture e Ambiente, Turismo, Arte e Cultura, Pubblica Amministrazione, Istruzione, Ricerca e Competenze, Individui e Famiglie. Lega e Forza Italia hanno invitato il premier Giuseppe Conte a rendere noto immediatamente il progetto e coinvolgere le opposizioni.

Sul fronte europeo e mondiale, sono quasi 7 milioni i casi di contagio dall’inizio della pandemia con quasi 400 mila decessi. Le tante proteste, partite dapprima negli Stati Uniti e diffuse in tutto il mondo, rischiano di riaccendere i focolai se non si rispetta il distanziamento sociale e l’uso della mascherina. Sta facendo discutere la decisione di Jair Bolsonaro di oscurare i dati dei morti e contagi in Brasile.

Il Dipartimento della Protezione civile e il suo capo, Angelo Borrelli, ci forniscono il bollettino quotidiano dell’epidemia in Italia, reperibile sul sito della Protezione civile, Ministero della Salute e organi competenti.

I DATI DI OGGI – Attualmente in Italia, il numero dei casi totali dall’inizio dell’epidemia è pari a 235.278 con un incremento di 280 contagi. Il numero totale delle persone attualmente positive è di 34.730 con un decremento di 532 unità. Il numero dei pazienti in ospedale è 4.729 di cui 283 in terapia intensiva e 29.718 in isolamento domiciliare. Oggi si registrano 65 decessi per un totale di 33.964 e 747 dimessi/guariti che porta il totale a 166.584.