Coronavirus, bollettino Protezione Civile (9 maggio 2020)

I dati aggiornati della Protezione Civile.

0
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate

“‘Il ricordo è il tessuto della nostra identità’, diceva Nelson Mandela; ed è l’identità democratica, costituzionalmente definita, che oggi omaggiamo ricordando il sacrificio di chi è caduto per mano della violenza terroristica” ha scritto in una nota di Palazzo Chigi il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, in occasione del Giorno della Memoria delle vittime del terrorismo.

In Calabria, i giudici amministrativi del capoluogo hanno accolto il ricorso del governo annullando l’ordinanza della Regione, sottolineano che “spetta al Presidente del Consiglio individuare le misure necessarie a contrastare la diffusione del virus COVID-19, mentre alle Regioni è dato intervenire solo nei limiti delineati dall’art. 3”; una batosta per Jole Santelli, governatrice della regione.

Sul fronte europeo e mondiale, la Spagna registra nelle ultime 24 ore altri 179 decessi e 604 positivi. In Germania, il tasso di contagio è tornato a crescere lievemente: l’indice di riproduzione dell’infezione è allo 0,83, il che si significa che dieci contagiati trasmettono l’infezione ad altre otto persone. La Bbc ha reso noti i numeri in Slovacchia, zero contagi nelle ultime 24 ore, la prima volta in due mesi. Negli Stati Uniti, invece, la curva epidemiologica continua a salire ma il presidente Donald Trump è fiducioso: il virus sparirà senza vaccino ma i decessi in Usa arriveranno almeno a 95 mila.

Il Dipartimento della Protezione Civile e il suo capo, Angelo Borrelli, ci fornisce il bollettino quotidiano dell’epidemia in Italia, reperibile sul sito della Protezione Civile e dagli organi competenti.

I DATI DI OGGI IN ITALIA – Attualmente in Italia, i casi totali di Coronavirus dall’inizio dell’epidemia sono 218.268 con un incremento di 1.083 contagi. Il numero delle persone attualmente positive è pari a 84.842 con un decremento di 84.842 unità. I pazienti in strutture ospedaliere sono 13.834, di cui 1.034 in terapia intensiva e 69.974 in isolamento domiciliare con lievi sintomi o asintomatici. Oggi si registrano 194 decessi che porta il totale a 30.395 e 4.008 guariti e dimessi per un totale di 103.031.