Coronavirus, boom di contagi a Calvizzano: il sindaco prepara una mini zona rossa

Il comune di Calvizzano si prepara ad affrontare una mini zona rossa a causa di un boom di contagi

0
Fonte: Wikipedia Commons. Licenza creative commons contrassegnata per essere riutilizzata.

Il comune di Calvizzano, nell’area nord di Napoli, ha registrato un cospicuo aumento di contagi, forse a causa della variante Delta. Attualmente, infatti, sono 52 i nuovi casi da Coronavirus, a denunciare l’accaduto il sindaco.

BOOM DI CONTAGI“L’indice di contagio regionale è all’11,67 %. A Calvizzano siamo al 116 %. È evidente che qualcosa non quadra, qualcosa di anomalo. Ho chiesto pertanto al settore epidemiologia dell’Asl di indagare sui casi. Ma le risposte non arriveranno prima di sette-dieci giorni. Non è ancora chiaro se il boom sia dovuto all’effetto varianti” ha spiegato in diretta Facebook Giacomo Pirozzi, sindaco del comune.

L’indice di contagio del comune, infatti, è diventato un caso per l’Asl Napoli 2 Nord. Pare, però, che questi contagi non siano direttamente collegati ai focolai nelle varie strutture per anziani sul territorio campano.

“Non bisogna abbassare la guardia. Bisogna proseguire sulla strada della vaccinazione di massa. Sono un medico e posso testimoniare che i vaccinati, anche se contagiati, dimostrano sintomi più soft” ha continuato il primo cittadino, sicuro che l’impennata di contagi sia da circoscrivere più a nuclei famigliari.

MINI ZONA ROSSA? – Non è infatti da escludere un mini lockdown per il comune. Se i dati non dovessero scendere e migliorare, il primo cittadino si vedrà costretto a chiudere. I cittadini, intanto, chiedono di aumentare i controlli sul territorio da parte delle forze dell’ordine.