Coronavirus, brutale rissa al supermercato: cliente beccato “senza mascherina”

0
mascherina
Fotogrammi della rissa nel supermercato di Casoria.

Gira da giorni un video ripreso in un supermercato di Casoria in cui possiamo apprezzare, nella loro più brutale ferocia, tutti gli effetti di una quarantena arrivata alla sua terza settimana e della violenta psicosi da Coronavirus. Due uomini inquadrati dalla telecamera iniziano a battibeccare per poi iniziare una vera e propria colluttazione, il tutto di fronte agli altri clienti del market.

Il video ripreso nei giorni scorsi e apparso sul profilo social del cantante partenopeo Luca Sepe ha, in brevissimo tempo, fatto il giro del web creando un dibattito attorno alla vicenda. Secondo una prima ricostruzione, la baruffa sembrerebbe essere cominciata dopo le rimostranze di un uomo verso un altro cliente, reo di non indossare la mascherina. Alla risposta, non propriamente da lord, dello smascherato (lasciateci passare il termine)tra i due è iniziato uno scambio di improperi e offese sempre più acceso che sarebbe poi sfociato nella lite.

La rissa ha poi coinvolto anche altri presenti alla scena tanto che all’arrivo dei Carabinieri ci sono voluti diversi minuti per riportare l’ordine tra i contendenti. Alla fine è scattata la denuncia per due dei quattro “partecipanti” alla rissa: un ventunenne di Casalnuovo (NA) e un ventottenne di Casoria (NA), tra l’altro già noti alle Forze dell’Ordine.

Addosso ai due sono stati trovati anche diverse armi, subito sequestrate dagli uomini del comando di Arpino di Casoria. Il più giovane portava con sé un coltellino e dovrà rispondere di porto abusivo di arma da taglio. Per il maggiore invece si prospetta, oltre che il medesimo provvedimento a causa di un cacciavite e varie chiavi modificate a mo’ di grimaldello, anche quello di vilipendio alle Forze dell’Ordine.