Coronavirus, Campania: confermata zona gialla, diminuzione dei ricoveri ma i contagi non scendono

Il trend dei contagi è quasi sempre lo stesso ma arrivano risposte positive dagli ospedali dove stanno diminuendo i ricoveri

0
Vincenzo De Luca, presidente Regione Campania, fonte Di Jack45 - https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Vincenzo_De_Luca_2015.jpg, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=53452665
Vincenzo De Luca, presidente Regione Campania, fonte Di Jack45 - https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Vincenzo_De_Luca_2015.jpg, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=53452665

Domani si terrà il consueto monitoraggio dati per evidenziare nuovi cambiamenti di colore delle regioni. La Campania, che dal 3 maggio rischiava l’arancione, in realtà potrà confermare la zona gialla. A salvare la regione, infatti, il mancato incremento dei ricoveri in ospedale.

I DATI DELLA REGIONE – Nell’ultima settimana, la situazione dei contagi in Campania è rimasta pressoché la stessa, con il rapporto tamponi/positivi che ha oscillato tra il 7,5 e il 10%. Inoltre, i ricoverati sono scesi di 44 unità ma restano ancora tanti i morti, 178 per l’esattezza.

VACCINI – Come prosegue la campagna vaccinale in Campania? Al momento, l’85% delle dosi è stato somministrato. Nei giorni scorsi, è entrato in funzione il nuovo polo vaccinale all’aeroporto di Capodichino.

Inoltre, l’Asl Napoli 2 potrebbe organizzare una giornata di vaccini senza prenotazione per la popolazione compresa tra i 60 e 79 anni.

Procida è diventata ufficialmente covid free e Ischia sta procedendo con le vaccinazioni di massa, in vista dell’estate. Si è registrata una giornata record con oltre 50mila somministrazioni di vaccini.