Coronavirus, c’è il primo contagio nel calcio professionistico in Italia: le condizioni

0
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate

Il Coronavirus è ormai diventato diventato un argomento quotidiano. In Italia, infatti, si stanno assistendo ad un numero di casi molto elevato che ha portato i cittadini a preoccuparsi dell’attuale situazione. Tuttavia, come annunciato dalle autorità, non c’è motivo di allarmarsi e bisogna solo rispettare semplici regole di uso quotidiano.

Fino a questo momento, in Italia i contagiati stanno per raggiungere quota 500, mentre i morti sono poco più di 10. Bisogna, però, sottolineare che i decessi sono avvenuti in anziani e già vi erano altre patologie pregresse che hanno poi portato alla tragica scomparsa.

Nelle ultime ore risulta anche il primo contagio per quanto riguarda il campionato di calcio professionistico in Italia. Come appreso da numerose testate, infatti, è arrivata la conferma di un caso positivo in un calciatore della Pianese, squadra della Lega Pro.

Attualmente si altri tesserati della squadra si stanno sottoponendo a degli accertamenti per verificare la loro situazione.

Bisogna, però, sottolineare che il calciatore è stato molto prudente. Lo scorso fine settimana, infatti, aveva avvertito dei sintomi quali tosse e febbre. Per questo motivo, il giocatore si è imposto una autoquarantena e non ha preso parte agli ultimi allenamenti e alla partita di domenica. I primi sintomi sono comparsi nei giorni successivi ad un passaggio in una delle zone rosse. Attualmente, però, le condizioni del ragazzo solo buone e secondo alcune indiscrezioni la febbre sarebbe già passato.