Coronavirus, deceduto Guzman: era ricoverato da settimane in Ospedale

0
Fonte: Pexels. Foto di google immagini contrassegnate per essere riutilizzate.

A Trinidad il Coronavirus è debordato. Non ci sono cure uniformi, gli ospedali non sono efficienti, non ci sono rifornimenti, non c’è ossigeno e la gente si automedica. Questo sta generando molti problemi“, queste le parole di qualche giorno fa di Pedro Zambrano, l’ex presidente della Federcalcio di Bolivia in merito alla morte del calciatore.

Alla sola età di 27 anni, Raikar Frans Roman Guzman non ce l’ha fatta ed è stato sconfitto dal temibile Covid-19. Si tratta del primo calciatore professionista deceduto per il virus che, negli ultimi mesi, sta preoccupando il mondo intero.

Guzman era l’attaccante di una squadra della seconda divisione e, durante l’età più giovane era considerato una potenziale stella del calcio boliviano tanto da essere stato convocato anche nella nazionale giovanile boliviana.

Era ormai settimane che il calciatore era ricoverato in Bolivia per aver contratto il Coronavirus. La data del decesso risale allo scorso 19 maggio, tuttavia la notizia è stata diffusa solo nella giornata di oggi.

In Bolivia il Covid-19 ha colpito molto il calcio. Oltre a Guzman, infatti, il virus ha portato alla morte anche dell’allenatore del Perequeji e del papà dell’attaccante, il quale era un ex presidente di una squadra di calcio.