Coronavirus, deceduto il papà di Dario Marcolin, ex calciatore della SSC Napoli

0
Fonte: Wikipedia. Foto Google immagini contrassegnate per essere riutilizzate.

Il Coronavirus continua a mietere vittime. Sono oltre 7.000, fino a questo momenti, i deceduti con e per il Covid-19 in Italia. Una situazione emergenziale che ha portato il Governo a misure estreme al fine di contenere il contagio partito dalla Cina e ormai arrivato in tutto il Mondo.

Tra le vittime di ieri, anche il papà di un ex calciatore del Napoli, Dario Marcolin. L’ex capitano del Napoli, infatti, nella giornata di ieri ha perso suo padre Giancarlo all’età di 75 anni. Il decesso è avvenuto a Brescia, una delle zone del Nord Italia più colpite dal Coronavirus.

Oggi l’ex calciatore del Napoli svolge un ruolo di telecronista TV per l’emittente sportiva DAZN. Oltre che con il Napoli, Marcolin ha indossato anche un’altra prestigiosa maglia, quella della Lazio.

La situazione Coronavirus, intanto, continua a preoccupare anche in Campania. È di ieri la lettera di Vincenzo De Luca al premier Giuseppe Conte: “La comunicazione di questi ultimi giorni relativa alla epidemia è gravemente fuorviante. Il richiamo a numeri più contenuti di contagio al Nord, rischia di cancellare del tutto il fatto che non solo la crisi non è in via di soluzione, ma che al Sud sta per esplodere in maniera drammatica“.

I prossimi dieci giorni saranno da noi un inferno. Siamo alla vigilia di una espansione gravissima del contagio, al limite della sostenibilità. La prospettiva, ormai reale, è quella di aggiungere alla tragedia della Lombardia quella del Sud. Per noi è questione di ore, non di giorni”.