Coronavirus, è possibile il contagio da persone asintomatiche?

0

Sono ore di agitazione e allarmismo in Italia dopo il crescente numero di contagi da Coronavirus, specialmente nel Nord Italia. Il governo ha deciso di sospendere tutte le manifestazioni pubbliche nelle regioni di Lombardia (la più colpita, che ha anche attivato un numero di emergenza all’800 894545) e in Veneto per cercare di fermare il contagio. Oltre alla diffusione del virus, impazzano le fake news e la disinformazione riguardo le possibilità di trasmissione della malattia e come fare per evitarla.

Una delle prime domande chiave, alla quale anche gli esperti non danno una risposta unanime, è se sia possibile contrarre il virus essendo contagiati da una persona che non ha sintomi del Coronavirus. I virologi, dopo l’analisi del caso di contagio da persona asintomatica avvenuto in Germania, ritengono che sia possibile, e che quindi anche le persone che non mostrano nessun segno della malattia Covid-19 del virus SARS-CoV-2 sono dei potenziali trasmissori.

Anche esperti come Roberto Burioni o Massimo Galli hanno rivelato che il contagio asintomatico è possibile e che le zone con più carica virale sono il naso e la gola. “Il contagio asintomatico è tecnicamente possibile, anche se non abbiamo informazioni sul modo in cui la liberazione del virus possa avvenire in fase asintomatica” ha dichiarato il primario dell’Ospedale Sacco di Milano.

Un altro punto debole dei rimedi e che gioca a sfavore della popolazione è la possibilità che una persona che abbia contratto il virus risulti negativa ai test durante la fase asintomatica, il che renderebbe ancora più difficile l’isolamento e l’intervento su tali pazienti. Infine, è anche determinante il punto in cui viene rilevato il tampone perché il prelievo può risultare negativo a seconda dell’area in cui viene effettuato se il virus si è insidiato anche in maniera profonda e quindi non presente sulla superficie.

Stando così le cose, è ovvio che risulta difficile avere prove certe di chi ha contratto il virus, visto che anche le persone asintomatiche, ne sono delle potenziali portatrici. I medici e le autorità consigliano le tipiche norme igieniche e di evitare di recarsi nei luoghi in cui il contagio si sta diffondendo maggiormente, oltre ad aver isolato già 11 comuni e messo in quarantena almeno 50mila persone.