Coronavirus, festa di compleanno a Melito: intervengono i Carabinieri, in undici in casa

0
torta
foto Flickr

Ha dell’incredibile la storia che arriva dal comune di Melito, municipio di 37 mila abitanti facente parte della città metropolitana di Napoli. In tempi di isolamento sociale e quarantena imposti dal Governo per contrastare la diffusione sul territorio del Covid-19 venire a sapere di quanto accaduto a pochi chilometri dal centro partenopeo lascia esterrefatti e con un profondo senso di sfiducia.

A quanto riportato da diversi siti di informazione locale, nella serata di ieri è stato segnalato al Comando Provinciale dei Carabinieri un rumoroso assembramento di persone in un condominio di Corso Europa. All’udire i forti schiamazzi provenienti da un appartamento contiguo, i condomini hanno prontamente allertato le Forze dell’Ordine che sono intervenute in pochi minuti.

La scena che si è loro presentata potrebbe risultare davvero scioccante in un periodo in cui siamo obbligati a stringenti misure di isolamento e distanziamento sociale. I Carabinieri hanno trovato all’interno dell’abitazione ben undici persone, tra padroni di casa e amici, intente a festeggiare l’amico diventato maggiorenne.

Gli schiamazzi hanno evidentemente insospettito i condomini che non ci hanno pensato su due volte prima di allertare i militari. Inutili le rimostranze degli astanti che sono stati identificati tutti, multati e invitati a lasciare l’abitazione.

Presenti all’evento amici del festeggiato che hanno raggiunto Melito da paesi del circondario, facendosi beffe delle limitazioni circa gli spostamenti ancora vigenti in Regione.