Coronavirus, il Valencia sorpreso da Gasperini che ammette la sua positività

0
Gian Piero Gasperini fonte foto: By Roberto Vicario - R. Vicario, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3738109

Dopo aver appreso della positività di Gasperini al Coronavirus, il Valencia ha emesso poche ore fa sul proprio sito ufficiale un comunicato stampa in cui si mostra sorpreso per l’atteggiamento superficiale del tecnico orobico. Ricordiamo che lo scorso 10 marzo i nerazzurri fecero visita al Mestalla sigillando il 4-1 conquistato all’andata a Bergamo mettendo a segno altri 4 goal. Il tutto, pochi giorni prima dell’inizio del lockdown in Italia. Tale partita, è stata additata da molti settori della stampa spagnola, come l’inizio del focolaio di Covid-19 nel paese iberico.

Ecco il comunicato ufficiale del club valenziano (in traduzione dal castigliano):

“In merito alle dichiarazioni dell’allenatore dell’Atalanta, Giampiero Gasperini, diffuse dalla stampa italiana nella giornata di oggi (domenica), il Valencia desidera esprimere pubblicamente di essere sorpreso dall’atteggiamento dell’allenatore rivale che, durante gli ottavi di finale di Champions League, ha riconosciuto che sia alla vigilia, che nel giorno della partita al Mestalla il 10 marzo, ha riscontrato sintomi possibilmente compatibili con il Coronavirus.”

La sorpresa deriva specialmente dalla negligenza dell’ex allenatore di Genoa e Inter che, volontariamente, non ha preso misure preventive mettendo a rischio la salute di numerose persone durante il suo viaggio e la sua permanenza a Valencia.

Il comunicato conclude dicendo: “Tale partita, si è disputata a porte chiuse, nel rispetto di varie misure di contenimento in ottemperanza alle disposizioni delle autorità sanitarie spagnole per prevenire il rischio di contagio da Covid-19, proprio per la presenza di persone provenienti da una zona che già in quel momento era classificata come ad alto rischio”.