Coronavirus, le misure del nuovo DPCM. Conte: “Abbiamo una strategia che non prevede un lockdown”

0
Nuove restrizioni, Semi - lockdown, Nuovo Dpcm, Nuovo dcpm, Bonus in busta paga, Reddito di emergenza, 4 maggio, Riaperture anticipate
Giuseppe Conte, Fonte Flickr

L’Italia sta vivendo la seconda ondata del Covid-19. Il nemico invisibile è ritornato in campo dopo alcune settimane di quiete ed ora, per evitare un nuovo collasso degli ospedali, il Governo italiano è pronto ad inasprire le decisioni prese qualche giorno fa.

Il Premier Giuseppe Conte ha rilasciato alcune dichiarazioni in cui ha parlato di quanto accaduto nel mese di marzo-aprile e della situazione attuale: “Durante la prima ondata nessuno conosceva il nemico e per questo eravamo impreparati. L’abbiamo affrontato a mani nude e siamo stati costretti ad un lockdown perché servivano mascherine e attrezzature respiratorie che non avevamo a sufficienza“.

Ora, invece, è nostro compito evitare un nuovo lockdown e siamo attrezzati perché facciamo molti test. Abbiamo un’altra strategia più mirata che non prevede un lockdown. Dobbiamo rispettare le regole“.

Dalle parole del Premier, quindi, sembra evidente che, almeno per il momento, non ci saranno delle chiusure.

Le voci che si sono susseguite fino a questo momento sono decisioni che saranno prese solo in periodi più drastici. Per il momento, quindi, il Governo punta ad adottare un coprifuoco serale verso le 22-23, aumento dello smartworking per la PA fino ad un totale del 75%. Le attività che, eventualmente, saranno costrette a chiudere nelle prossime settimane, saranno sostenute economicamente dal Governo.