Coronavirus, l’OMS: “Milioni di persone non vaccinate, si rischia una quarta ondata”

La variante Delta sarà quella più diffusa pertanto i medici consigliano di vaccinarsi

0
Statistiche Coronavirus. Foto di Google contrassegnata per essere riutilizzata.

Nonostante la velocità delle campagne vaccinali, ci sono ancora molti cittadini in tutti gli Stati a non aver usufruito delle due dosi. La variante Delta, inoltre, spaventa molto l’Europa per questo motivo l’Oms mette in guardia da una quarta ondata.

LO SCENARIO AUTUNNALE SECONDO L’OMS – Il Coronavirus sembrerebbe non arrestarsi, non vuole proprio saperne di sparire. Sicuramente si sono fatti dei passi avanti, la campagna vaccinale è l’unico modo per debellarlo e tornare in una condizione di normalità. Tuttavia, l’Organizzazione mondiale di Sanità sta mettendo in guardia da una possibile quarta ondata.

I casi di Covid sembrerebbe essere in leggero aumento a causa della variante Delta, la quale potrebbe essere la più diffusa tra qualche mese. L’Oms, infatti, avverte: potrebbe esserci una quarta ondata “a meno che non rimaniamo disciplinati”. “La scorsa settimana, il numero di casi è aumentato del 10% a causa di un aumento di viaggi, assembramenti e allentamento delle restrizioni” ha spiegato il direttore regionale dell’Organizzazione per l’Europa Hans Kluge in conferenza stampa.

Secondo il direttore regionale, inoltre, in questo momento coesistono delle problematiche: “Nuove varianti, copertura vaccinale insufficiente e aumento dei contatti sociali”. “Questo sviluppo arriva nell’ambito di una situazione in rapida evoluzione con la variante Delta che preoccupa e in un’area nella quale, nonostante i notevoli sforzi degli Stati membri, milioni di persone non sono ancora vaccinate” ha sottolineato.

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie la settimana scorsa ha stimato che la variante Delta rappresenterà il 90% circa dei contagi. Per questo motivo, è bene tenere a mente di rispettare comunque tutte le regole previste anche durante i periodi di allentamento delle restrizioni. Inoltre, i medici raccomandano i cittadini di vaccinarsi, in modo da contrastare anche la variante e raggiungere l’immunità di gregge.