Coronavirus, Napoli finisce sul New York Times per il farmaco contro il Covid-19

0
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate

Il Coronavirus è ormai diventata una battaglia a livello mondiale. Dopo la Cina il paese più colpito è attualmente l’Italia con oltre 20.000 casi confermati. Le strutture sanitarie del Paese sono al collasso e si sta tentando in tempi rapidi di trovare delle soluzioni.

Una speranza arriva proprio da Napoli e a parlarne è anche un illustre giornale americano, il New York Times: “I medici italiani di almeno due ospedali hanno cominciato a curare i casi di Covid-19 con un farmaco normalmente prescritto ai pazienti con malattie infiammatorie croniche autoimmuni, come l’artrite reumatoide. Il dott. Paolo Ascierto, direttore della clinica immunologica dell’Istituto Pascale di Napoli, è stato intervistato sabato scorso sulla rete televisiva nazionale, e ha affermato che, su sei pazienti in terapia intensiva a cui è stato somministrato il farmaco, tre hanno mostrato miglioramenti importanti”.

La speranza contro il Covid-19, quindi, sembra arrivare proprio dalla Campania. Il New York Time, quindi, sottolinea i test effettuati all’Ospedale che hanno avuto, per il momento, esito positivo.

Intanto, i medici napoletani sono stati contattati dagli americani Roswell Park Institute per collaborare con la sperimentazione del farmaco.

Il direttore di Immonoterapia Oncologia e Terapie Innovative del Pascale, Paolo Ascierto, ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Il protocollo è importante perché ci dirà in quali pazienti questo farmaco, il Tocilizumab, ci dà benefici maggiori e quindi ci permetterà di capire anche le tempistiche Perché probabilmente utilizzandolo in un momento preciso i benefici possono aumentare”.