Coronavirus nel mondo, l’Inghilterra supera la soglia dei 100 mila morti

Solo nella giornata di ieri è stato di 1.631 il numero di decessi registrati

0
Mondo pandemia. Foto da Google Contrassegnata per essere riutilizzate.

Siamo ormai a circa 1 anno dalla registrazione del primo caso in Italia di Coronavirus, rendendo così il Bel Paese il primo nel mondo, al di fuori della Cina dal quale è scoppiata l’epidemia, a registrare un positivo al Covid-19.

Ebbene a distanza di poco più di 11 mesi continuano a registrarsi record negativi per quanto riguarda l’andamento della situazione epidemiologica anche nel resto del mondo, e questa volta protagonista è l’Inghilterra.

Il Regno Unito, dunque, è il primo Paese in Europa a superare i 100mila morti la cui causa di decesso è stata ufficialmente attribuita al Covid. Secondo il bilancio giornaliero del Ministero della Salute, sono stati registrati 1.631 decessi solo nella giornata di ieri.

Il dato ha fatto sì che il bilancio totale dei decessi della pandemia salisse a un totale di 100.162 morti. Il numero di casi individuati ieri si è attestato a oltre 20mila, confermando il calo dei nuovi positivi registratosi negli ultimi giorni.

Nel frattempo per quanto riguarda l’andamento della gestione Covid nel resto del mondo, il presidente Usa Joe Biden ha deciso l’acquisto di altre 200 milioni di dosi di vaccino, 100 milioni del prodotto di Pfizer-BioNTech e 100 milioni di quello di Moderna, puntando ad immunizzare entro fine estate circa 300 milioni di cittadini.