Coronavirus, quando sarà abolito l’obbligo di mascherine all’aperto?

Non c'è ancora una data definitiva ma si presuppone che entro l'estate possa cadere l'obbligo delle mascherine all'aperto

0
Foto Pixabay

L’argomento delle mascherine è uno dei più discussi ultimamente assieme alla campagna vaccinale. Il caldo porta con sé anche la voglia di lasciarle in casa, ma quando sarà possibile? Attualmente, l’obbligo di indossarle all’aperto c’è ancora, vediamo i possibili scenari futuri.

OBBLIGO MASCHERINE ALL’APERTO: FINO A QUANDO? – Come abbiamo sperimentato l’anno scorso, l’innalzamento delle temperature riduce i casi di contagio ma quest’anno potrebbe andare diversamente. Con l’aiuto della campagna vaccinale, che corre spedita nonostante gli alti e bassi, quest’estate potrebbe avere un sapore diverso.

Al momento, non è prevista una data per l’obbligo delle mascherine all’aperto, né il governo ne sta discutendo. Tuttavia, nelle prossime settimane la questione potrebbe essere affrontata dal Comitato tecnico scientifico.

Gran parte del Paese attualmente è zona bianca, inoltre, continuano imperterrite le vaccinazioni. Più l’Italia riuscirà ad immunizzare la popolazione, prima riusciremo ad abolire quest’obbligo, almeno all’aperto.

Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, ritiene che da agosto si potrebbe abolire questo obbligo. Secondo il suo parere, entro il mese potremmo arrivare a 70 milioni di vaccinati totali, di cui 20 milioni con prima e seconda dose. Ma ci sono anche gli ottimisti che pensano si possa eliminare l’obbligo delle mascherine anche a partire da luglio.