Coronavirus, riaperture ristoranti, cinema, teatri e palestre: ecco una data ipotetica

Slittano ancora le riaperture di ristoranti, palestre, piscine e teatri, ma una data ipotetica è stata comunicata

0
Prima bozza riapertura, Draghi sulla riapertura, Comuni in zona rossa, Possibile zona gialla rafforzata, Nuovo Decreto Sostegni, Bonus di 4200 euro, Draghi in visita, Nuovo Dpcm in vigore, Ulteriori restrizioni, Pasque e Pasquetta, Spostamenti tra regioni, Formazione nuovo Governo
Mario Draghi, Fonte Wikimedia Commons

Da un anno ormai si attendono le riaperture di alcune delle attività più colpite dalla pandemia, come ristoranti, teatri, piscine e palestre. Il premier Draghi, però, è stato molto chiaro: al momento non si hanno certezze e l’unico modo per uscirne e accelerare sulla campagna vaccinale.

RISTORANTI, CINEMA, TEATRI E PALESTRE: QUANDO RIAPRIRANNO – Non ci sono al momento buone notizie per quanto riguardano le riaperture di queste attività. Sono tantissime quelle chiuse a causa delle numerose restrizioni messe in campo dal Governo per evitare la diffusione di contagi.

L’obiettivo dell’Esecutivo è quello di riaprire il prima possibile, ma con un piano ben preciso. Centrali, appunto, saranno le vaccinazioni, le Regioni stanno infatti accelerando in modo esponenziale. Il Presidente del Consiglio dei ministri ha tuttavia negato una data: al momento non ci sono le condizioni per ripartire.

Nonostante la “freddezza” del premier, una data cerchiata sul calendario c’è: il 20 aprile. Un’altra data chiave però sarà il 16 aprile poiché ci sarà il consueto monitoraggio dell’Istituto superiore di Sanità. In cima alla lista delle priorità ci sono proprio bar, ristoranti, palestre, piscine e teatri chiusi da troppo tempo.

Cinema e teatri, soprattutto, stanno fremendo per poter riaprire, dopo la promessa non mantenuta di poter ricominciare a partire dal 27 marzo. Le palestre e le piscine riapriranno con più probabilità da inizio maggio.