Coronavirus, un gruppo di ricercatori in Russia è al lavoro per un vaccino

0
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate

Tutto il mondo in questi giorni sta fremendo per ricevere la notizia circa la scoperta del vaccino contro il Covid-19. Il denominato Coronavirus si è diffuso praticamente in tutte le latitudini del globo e sta causando ingenti danni a tutti i paesi. In attesa del vaccino definitivo, si stanno sperimentando vari farmaci che possano almeno alleviare il dolore e calmare il diffondersi della malattia.

Ieri, avevamo già riferito dei progressi fatti al Cotugno di Napoli grazie al farmaco anti artrite che ha permesso di estubare ben quattro pazienti tra cui un ventisettenne. A divulgare la notizia è stato Vincenzo Montesarchio, uno degli infettivologi della struttura di riferimento in Campania, ovvero il Cotugno di Napoli. Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Mattino i quattro pazienti erano in terapia intensiva al Monaldi e hanno reagito positivamente al farmaco, migliorando nettamente in pochi giorni.

Oggi invece, le buone notizie arrivano dalla Russia. Pare infatti che, secondo quanto riportato dall’Ansa, nel paese sito tra Europa e Asia un gruppo di investigatori stiano conducendo uno studio e una sperimentazione di un probabile vacccino. Tuttavia, non è stata divulgata nessuna notizia circa una data sicura di diffusione del medicinale.

Al lavoro sono gli esperti dell’Agenzia Biomedica Federale Russa (FMBA) che ha già superato le prime fasi dello sviluppo e i cui test e prove dovrebbero durare fino a luglio. Sarà normale quindi ipotizzare che i tempi siano ancora lunghi. Il capo dell’azienda, Veronika Skvortsova ha dichiarato che è probabile che il vaccino sia pronto tra undici mesi.