Cortex: “Vi racconto la mia musica”

Il cantautore si esibisce il 2 luglio a Le Mura di Roma

0

Una chitarra elettrica, una farfisa ed una batteria coadiuvate da parole raccolte in un testo che fotografano la vita: tutto questo è “Capitano tutte a me”, nuovo brano di Cortex. Il cantautore dal carattere forte e pungente descrive la realtà dei nostri giorni come un visionario. Si identifica infatti come un sognatore disilluso che stuzzica e punge la sensibilità del pubblico su temi scottanti ed attuali.
Cortex, suonerà con il suo gruppo, dal nome omonimo, il 2 luglio a Le Mura di Roma. Cosa proporrà al pubblico suonando dal vivo?
“Il nuovo set live per la promozione dell’ultimo lavoro dal titolo “Miseria e libertà”. Poi grinta ed entusiasmo”.
Quale è la sua musica preferita?
“La musica fatta con il cuore. Non ci sono generi in cui poterla racchiudere, comunque resto un rockettaro dentro”.
Quale è secondo lei la più bella canzone italiana?
“Lusingato per il lei…”.
Grazie. Le volevo chiedere, quindi, il suo brando del cuore?
“Credo che la più bella canzone italiana secondo me sia l’immortale “Volare”, di Modugno”.
Cosa ascolta di solito alla radio?
“Notizie quotidiane e musica”
Che genere di letteratura legge?
“Mi piacciono molto i gialli come quelli che raccontano Sherlock Holmes”.
Che vorrebbe dire ai giovani che la ascoltano?
“Alzate il volume!!!”.
Una parola per chi inizia a suonare la chitarra o un altro strumento.
ed è alle prime armi.
“E’ la passione che muove il vostro cuore sulle note, ascoltatelo!”.
Quali sono i suoi prossimi progetti?
“Sto scrivendo il nuovo disco, intanto per settembre uscirà un nuovo video, ma vi lascio sulle spine…”.
Dove la vedremo prossimamente? I suoi prossimi appuntamenti?
“Ecco i prossimi live: il 30 giugno a Montefiascone, all’AlLego Bar, il 1 luglio a Morrovalle, al Festivalbeer, all’apertura “Teatro degli Orrori”, il 2 luglio a Roma, a Le Mura, e il 7 luglio a Casarsa della Delizia, Dolomiti, al pub-wine bar-paninoteca”.