Cosa possiamo fare per salvare l’ambiente?

0

I disastri meteorologici che hanno colpito nazioni come la Germania, il Belgio e l’Olanda sono l’ennesimo sintomo di una problematica molto seria, che la comunità scientifica invita a non sottovalutare ormai da anni.

Il riscaldamento globale è in atto e rischia di compromettere la permanenza della nostra specie sulla terra. Per combattere un fenomeno tanto pericoloso è necessario l’impegno di tutti. Ovviamente, progetti collettivi o eventi di educazione e sensibilizzazione come La Giornata della Terra rappresentano la base da cui partire. Ciononostante, ognuno di noi, nel proprio piccolo, può dare un grande contributo al pianeta.

Tra i piccoli accorgimenti che possiamo prendere nel quotidiano c’è sicuramente quello di ridurre il consumo di acqua, che contrariamente a quanto possiamo pensare non è infinita e non va sprecata. Quante volte capita, ad esempio, di lasciar scorrere l’acqua del rubinetto per decine di secondi senza utilizzarla? Quante altre volte, invece, si avvia una lavastoviglie con solo qualche piatto sporco, invece di aspettare che si riempia del tutto? Tante, probabilmente troppe in un’epoca in cui c’è assoluto bisogno di agire in maniera sostenibile.

L’utilizzo smodato dei mezzi di trasporto personali merita poi un capitolo a parte. Soprattutto in alcune zone d’Italia, utilizzare la propria automobile per effettuare uno spostamento è un’abitudine più che radicata, ed è un danno profondo per l’ambiente. Spostarsi in bici o a piedi è una soluzione ben più sostenibile e che potremmo adottare facilmente, se non fossimo così poco abituati. In questo caso c’è anche bisogno che i comuni e le regioni implementino piste ciclabili funzionali ma in generale il primo cambiamento deve avvenire in noi e nelle nostre abitudini.

Anche i mezzi di trasporto elettrici rappresentano un’alternativa sostenibile e il discorso può essere allargato anche agli elettrodomestici. Quelli elettrici sono certamente da preferire e lo stesso si può dire di tutti quelli a basso consumo Ad esempio, una friggitrice elettrica è decisamente più sostenibile rispetto a una friggitrice classica così come lo è un forno elettrico rispetto alla sua controparte canonica.

Proprio in cucina si producono tanti rifiuti e anche qui è doveroso aprire una parentesi. La raccolta differenziata è ormai una prerogativa assoluta per la salvaguardia dell’ambiente. Per troppi anni abbiamo gettato via rifiuti indifferentemente, non permettendone il riciclo. Fortunatamente, negli ultimi tempi la situazione sembra migliorata ma c’è ancora molta strada da fare.

Anche le nostre diete devono mutare, e in fretta. L’ideale sarebbe forse un passaggio a un’alimentazione interamente vegetariana o vegana. Quel che è certo è c’è un’estrema necessità di ridurre il consumo di carne e pesce. L’allevamento di bovini, ad esempio, contribuisce notevolmente all’inquinamento ambientale. Nel frattempo stiamo lentamente esaurendo le risorse dei nostri mari, compromettendo il regolare funzionamento di questi ecosistemi.