Cosa rischiano i vertici della Juventus?

0
Plusvalenze
Fonte: Wikipedia

Quello che sta succedendo in queste settimane in casa Juventus ha del paradossale. A Torino l’intero consiglio di amministrazione della Juve si è dimesso. A rassegnare le dimissione sono stati: il presidente Andrea Agnelli, il suo vice Pavel Nedved, l’amministratore delegato Maurizio Arrivabene e gli altri membri del consiglio. Le dimissioni sono state date dopo un consiglio straordinario tenutosi alla Continassa.

L’edizione odierna di “Repubblica” ha fatto il punto su quali potrebbero essere i rischi che corre la Juventus e quali sono le accuse della procura. Ecco un estratto proveniente dal giornale romano: “Il titolo in borsa era salito del 5,07 per cento: uno spiraglio di luce per la Juventus in piena pandemia. Ma a provocare il rialzo era stata la diffusione di un comunicato “falso”: è qui che si configura l’accusa di aggiotaggio, quella che spaventa di più i vertici del club che solo per questo reato rischiano fino a 12 anni di carcere.

L’oscillazione positiva arrivava grazie all’intesa raggiunta il 28 Marzo 2020 con i calciatori che rinunciavano, formalmente, a quattro stipendi per l’emergenza Covid. Solo questo doveva essere detto ai mercati, nascondendo l’intesa di restituire tre ratei. <<Per questioni legislative di borsa>> il comunicato ufficiale doveva però uscire diverso rispetto alla reale intesa con i calciatori, comunicava il 27 Marzo, il capitano Giorgio Chiellini nella chat di squadra, in cui avvisava i compagni della proposta finale per aiutare il club e tutti i dipendenti:

<<Vi arriverà nei prossimi giorni un foglio che vale tutto e niente dove ci impegniamo a lasciare i restanti mesi di questa stagione>>, spiegando però che poi sarebbero stati contattati <<agenti e avvocati>> per firmare <<nello stesso momento>> rinunce e promesse di pagamento per l’anno dopo. E aggiungeva:<<la Juventus farà un comunicato stampa dove dirà che rinunciamo a 4 mensilità per aiutare il club>> vietando di parlarne alla stampa.”

Insomma i vertici della dirigenza juventina rischiano e non poco. Vedremo come alla fine si risolverà questa particolare vicenda che sembra poter mettere “la Vecchia Signora” in situazioni spiacevoli.