Coutinho e la sua magia: rimpianto Inter, gioia Reds

0

Philippe Coutinho: la naturale prosecuzione del trequartista moderno nei panni di un brasiliano dalla tecnica old style, ma vincolata dalla sapienza tattica impressa a fuoco da Rodgers. I progressi di Cou lasciano esterrefatti tifosi e addetti ai lavori, in un’impennata straordinaria nella gestione mentale, tecnica e tattica della gara.

E’ proprio partendo da questi tre livelli che bisogna analizzare la crescita impetuosa del giocoliere dal destro fatato, il cui talento non è mai stato messo in dubbio, ma le cui prestazioni soprattutto con la maglia dell’Inter, risultavano altalenanti e a tratti snervanti per lo stesso ragazzo. Ora Rodgers ha plasmato un vero e proprio fenomeno, ponendo Coutinho al centro del progetto tecnico: l’Inter, che ha venduto il ragazzo per mere ristrettezze economiche, probabilmente si mangia le mani, pensando alla valutazione attuale del trequartista, da sempre considerato ombra dei vari Sneijder e Guarin, mai realmente un titolare in grado di fare la differenza con la pesante maglia nerazzurra. Ora si guarda avanti: il Liverpool si gode il suo diamante, l’Inter ne apprezza la lucentezza, ma che occasione sprecata per avere un fenomeno fatto in casa in tempi di crisi economica e di talenti sul campo!