Covid-19, al via la campagna vaccinazione per gli over 80 tra ritardi e dosi ancora da consegnare

0
come prenotare vaccino
Google Licenze Creative Commons

Scatta dal prossimo 8 febbraio ma solo nel Lazio la fase di vaccinazione contro il coronavirus per gli over 80. La campagna, dopo i noti ritardi nelle consegne del vaccino di Pfizer-Biontech, può finalmente avere inizio e a giovarne saranno in primo luogo gli anziani delle RSA. La tornata di vaccinazione servirà a immunizzare la popolazione ritenuta più fragile residente in strutture sanitarie a stretto contatto con personale e altri pazienti.

Sarà la regione Lazio a dare il via alla campagna di vaccinazione attraverso un servizio di prenotazione online che, soprattutto negli ultimi giorni, ha mostrato anche tutte le sue pecche. L’abnorme richiesta da parte della popolazione ha infatti mandato in tilt per diverso tempo i server delle ASL facendo slittare di fatto le prime somministrazioni fino all’8 febbraio.

Dallo scorso 30 gennaio anche la Campania ha avviato il proprio servizio di prenotazione. A ruota nei prossimi giorni seguirà l’Emilia Romagna mentre le altre regioni hanno optato per una distribuzione delle dosi attraverso piattaforme diverse da quella digitale.

Nella giornata di lunedì 8 febbraio, insieme al Lazio inizieranno le prime vaccinazioni anche in Umbria, Valle d’Aosta e Puglia, dove sarà disponibile addirittura un servizio a domicilio per le persone più fragili. Tra il 9 e il 15 febbraio toccherà a Veneto, Liguria e Friuli a cui poi si uniranno anche Toscana e Campania.

La Lombardia, tra i territori più colpiti dal Covid-19, riceverà il via libera alla vaccinazione degli over 80 tra il 24 e il 26 febbraio. Dovrà, invece, attendere il mese di marzo la Sardegna. Problemi logistici di enorme portata per Piemonte, Basilicata e Calabria, la cui data di inizio vaccinazione potrebbe slittare addirittura ad aprile. Tutto l’opposto d’altro canto in Trentino. Qui, l’incredibile numero di obiettori di coscienza tra medici e personale sanitario ha obbligato le istituzioni a iniziare con largo anticipo le operazioni di immunizzazione della popolazione.