Covid-19, Pasqua blindata per gli italiani: stretta su seconde case, droni e posti di blocco

La forze dell'ordine controlleranno in maniera capillare gli spostamenti dei cittadini nei giorni di Pasqua

0
Polizia locale, fonte Wikipedia Commons
Polizia locale, fonte Wikipedia Commons

Stretta del Governo e delle Regioni in vista della domenica di Pasqua e del lunedì di Pasquetta. L’obiettivo è quello di evitare assembramenti e spostamenti ingiustificati che potrebbero generare un nuovo aumento dei contagi. Previsti dunque controlli capillari sull’intero territorio nazionale.

Per scovare i furbetti che tenteranno di incontrarsi con amici e parenti per dar vita a picnic, scampagnate o gite al mare, le forze dell’ordine monitoreranno con attenzione i posti che più potrebbero essere soggetti ad affollamento.

Controlli specifici per le seconde case, utilizzo di droni e check-point, sono questi i principali strumenti che le forze di polizia metteranno in campo per contrastare l’esodo per le vacanze pasquali.

Proprio i droni serviranno a monitorare dall’alto le abitazioni, in particolar modo le case in campagna e al mare, luoghi in cui le persone sono solite incontrarsi in questi giorni. Sul territorio saranno numerosi anche i posti di blocco, soprattutto sulle principali arterie stradali.

In Campania nei giorni di Pasqua e Pasquetta, da ordinanza del presidente della Regione De Luca, resteranno chiusi i supermercati e i negozi che vendono generi alimentari. Aperti regolarmente solo farmacie e distributori di carburante.