Covid-19, pronto il test per verificare la positività in un’ora: è italiano e costa 5 euro

0
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate
Coronavirus, fonte google contrassegnate per essere riutilizzate

Finalmente si iniziano a muovere le acque sul fronte della ricerca con la realizzazione del test per verificare la presenza di anticorpi anti Covid-19. Uno studio tutto italiano che ci si augura possa venire prodotto e commercializzato in brevissimo tempo. A dare la clamorosa notizia ci ha pensato il Corriere della Sera che, intervistando gli scienziati del San Matteo di Pavia, ha evidenziato come la ricerca medica made in Italy rappresenti una branca in cui il Paese continua a dare enormi soddisfazioni.

Il test sierologico è frutto della febbrile ricerca all’interno del nosocomio lombardo e che la multinazionale DiaSorin è pronta a produrre nei suoi stabilimenti di Saluggia, nel vercellese. Si tratta di una velocissima analisi di un campione di sangue in grado di verificare la presenza di anticorpi attivati contro il Coronavirus.

Non si tratterebbe quindi di un test predittivo ma di una indagine post esposizione, in grado di controllare se le difese immunitarie dell’ammalato, ormai guarito, siano da ritenere abbastanza attive contro una nuova esposizione. La presenza di quegli anticorpi certificherà l’assoluta guarigione del paziente, praticamente certificando il suo stato come si farebbe con una comune patente. In questo caso si tratterebbe di una patente di totale immunità.

La facilità legata alla raccolta del campione e alla velocità dell’analisi (che non dovrebbe superare i 60 minuti di tempo) permetterà alle Aziende Ospedaliere e Sanitarie locali di processare quasi 500 mila campioni al giorno, un’enormità. Altro aspetto ampiamente positivo sarebbe il costo totale dell’operazione. Il test non dovrebbe costare, infatti, più di 5 euro.