Covid a Napoli, chiuso l’asilo nido Duca d’Aosta: “Tra il personale contatto stretto di un positivo”

Civitillo, presidente della Decima Municipalità: "A questi 'contrattempi' ci si deve abituare fino a quando non ci sarà un vaccino"

0
Google Contrassegnata per essere riutilizzata con modifiche

Risale a questa mattina la notizia secondo la quale l’asilo nido di Napoli Fuorigrotta Duca d’Aosta sarebbe stato chiuso per due giorni a causa del Coronavirus. In particolare la persona interessata sarebbe un membro del personale (interno a Napoli Servizi), nonché contatto stretto di un caso già positivo.

“In un primo momento” – ha spiegato a NapoliToday il padre di una bambina di due anni iscritta all’asilo – “ci hanno detto che mancava il personale e che avrebbero risolto oggi. Ma questa mattina abbiamo trovato tutto chiuso”.

La suddetta chiusura dunque, in base alle ricostruzioni, sarebbe avvenuta per consentire a tale membro dello staff di effettuare i controlli del caso ed escludere così la possibilità di un’eventuale infezione.

Diego Civitillo, presidente della Decima Municipalità, si è espresso in merito alla vicenda dicendo: “Si è attivata la consueta procedura. I locali erano già stati sanificati alcuni giorni fa. Bisogna capire che a questi ‘contrattempi’ ci si deve abituare: fino a quando non ci sarà un vaccino va applicato questo protocollo, quello considerato sicuro”.

“Capisco i disagi e ci dispiace – ha poi concluso Civitillo – Ma purtroppo in questi casi bisogna fermarsi un attimo ed essere sicuri quando poi si riaprirà la struttura. Abbiamo già sollecitato l’Asl, che nel caso di personale scolastico dovrebbe secondo noi procedere con priorità”.