Covid, coprifuoco anticipato alle ore 20 a Santa Maria la Carità: situazione critica in molti paesi vesuviani

0
Nocera Inferiore, Campania, fonte By Threecharlie - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=12253707
Nocera Inferiore, Campania, fonte By Threecharlie - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=12253707

L’emergenza Coronavirus, in Campania, non accenna a fermarsi. Negli ultimi giorni si è assistito ad una crescita esponenziale dei nuovi casi, con la Regione che ora rischia seriamente la zona rossa.

La situazione è critica soprattutto nei paesi vesuviani dove diversi sindaci hanno disposto misure ancora più severe rispetto all’attuale zona arancione e alle regole di Vincenzo De Luca.

In particolare, nelle ultime ore, il Sindaco di Santa Maria la Carità, Giosuè D’Amora, ha previsto nuove disposizioni volte a ridurre il contagio, prevedendo, innanzitutto, il coprifuoco anticipato alle ore 20.

In ogni caso è tutta la Campania a registrare un aumento dei nuovi casi e non a caso la Regione potrebbe finire in zona rossa con le prossime consultazioni dei dati nella giornata di venerdì.

Con la zona rossa non sarebbe più possibile circolare nel proprio Comune. Si tratterebbe, quindi, di un lockdown non come quello di un anno fa ma sicuramente molto stringente.