Covid, De Luca: “Se non ci sarà sicurezza, in Campania non riapriremo le scuole il 24”

0
Foto di Google Contrassegnata per essere riutilizzata

L’ultima diretta social del presidente della Campania, Vincenzo De Luca, ha offerto delle novità importanti soprattutto sul tema scuola. Il governatore campano, infatti, ha fatto sapere che, molto probabilmente, ci sarà ancora uno slittamento.

La ripresa della didattica in presenza nelle scuole per il 24 novembre era una previsione. Ma noi non riapriremo nulla, se non avremo la sicurezza dal punto di vista epidemiologico. Mica abbiamo voluto scherzare in questo mese”.

“Abbiamo scelto la linea del rigore e della tutela della salute dei bambini e delle loro famiglie e continueremo a mantenere questa linea“.

La didattica in presenza, quindi, potrebbe essere ancora rimandata in Campania. Finché i dati non offriranno una situazione in miglioramento o comunque stazionaria, il presidente Vincenzo De Luca non procederà nel diramare l’ordinanza per la riapertura fisica delle scuole.

Vincenzo De Luca ha infine dichiarato: “Qui in Campania nessuno sta litigando, la Regione è concentrata sul lavoro. A Napoli c’è un imbecille che litiga da solo o cerca di fare sciacallaggio e aggressione per farsi pubblicità, per nascondere la sua nullità amministrativa e il fatto che non ha mosso un dito in un anno per dare una mano a contrastare il contagio. Uno solo litiga, gli altri sono al lavoro“.