Covid, le varianti del virus fanno paura: confini chiusi e stop a voli per il Brasile

0

Il Covid-19 continua a mutare e le varianti del virus che finora ha mietuto oltre due milioni di vittime nel mondo iniziano a preoccupare terribilmente i governi di tutto il mondo. La variante brasiliana, in particolar modo sembra tenere più di tutte con il fiato sospeso, dopo l’individuazione di diversi casi in Abruzzo. Ecco perché, fino a che non si avranno nuove e più certe evidenze scientifiche, il Governo Italiano nella persona del Ministro Speranza ha deciso di bloccare gli ingressi dalla nazione sudamericana e allo stesso tempo cancellare ogni volo per il Brasile.

Roberto Speranza, Ministro della Salute, questa mattina ha firmato l’ordinanza con cui si proroga il divieto per ogni spostamento da e per il Brasile. Una decisione doverosa che arriva dopo le ricerche del Comitato Scientifico circa l’aggressività della variante sudamericana del Covid-19.

A rendere nota la delibera ci ha pensato lo stesso Speranza attraverso un post su Facebook in cui dichiarava: “Ho firmato una nuova ordinanza che proroga il blocco dei voli in partenza dal Brasile e il divieto di ingresso in Italia di chi negli ultimi 14 giorni vi è transitato. Manteniamo l’approccio della massima prudenza mentre i nostri scienziati continuano a studiare le varianti Covid“.

Una direzione chiara che esula dalle battaglie politiche delle ultime settimane per rimettere al centro la vera problematica economico-sanitaria del nostro Paese. Il tutto per permettere una più attenta ricerca di positivi sul territorio e l’individuazione di varianti che potrebbero inficiare in qualche caso la campagna di vaccinazione in atto.

Chi, prima dello stop agli ingressi, dovesse essere stato di ritorno dal Brasile dovrà rispettare un periodo di 14 giorni di isolamento fiduciario. Una misura necessaria per tenere sotto controllo l’andamento della malattia bloccare ogni tipo di spostamento.