Covid, rischio lockdown ‘light’ dal 9 novembre: le misure sul tavolo del Governo

0
Fonte: Google Contrassegnate per essere riutilizzate

Nelle ultime settimane, l’emergenza Covid-19 sta precipitando in tutta Europa, con la Francia, Germania e Irlanda che sono state già costrette ad imporre misure di lockdown. Sulla stessa direzione, ora, vanno gli altri paesi dell’Europa, tra cui l’Italia.

In Italia misure più restrittive sono in vigore da meno di una settimana, tuttavia si sta già pensando al prossimo DPCM. Come riportato dall’edizione odierna de Il Messaggero, infatti, un possibile lockdown in Italia potrebbe scattare dal 9 novembre e durerebbe fino a metà dicembre così da consentire una riapertura per il periodo natalizio.

Il 9 novembre, però, potrebbe essere anche troppo ottimistico nel caso in cui i contagi dovessero aumentare nei prossimi giorni.

In ogni caso, il Governo starebbe pensando ad un lockdown light, almeno per il momento. Resterebbero aperti gli uffici, le fabbriche e le aziende, mentre sarebbero costretti alla chiusura totale tutti quei negozi non essenziali. Inoltre, si potrebbe uscire solo con l’autocertificazione per i motivi che ormai già conosciamo: lavoro, scuola, spesa e salute.

Tra le altre misure si starebbe pensando ad un confinamento regionale o comunale. Scenari più drastici e con lockdown totali vi potrebbero essere solo in determinate aree del territorio nazionale, come Napoli e Milano. In queste zone, infatti, entrerebbero in vigore misure stringenti come quelle di marzo-aprile.