Crisi Higuain, l’argentino è in ritardo di condizione: Allegri studia le alternative

0
Gonzalo Higuain, fonte Di Photo by Leandro Ceruti from Rosta, ItaliaCropped and retouched by Danyele - juve 6 leggenda (original photo), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=59303377
Gonzalo Higuain, fonte Di Photo by Leandro Ceruti from Rosta, ItaliaCropped and retouched by Danyele - juve 6 leggenda (original photo), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=59303377

Quella con il Sassuolo doveva essere la gara di Gonzalo Higuain, l’argentino doveva riscattare la pessima prova fornita con il Barcellona e le prestazioni deludenti delle prime uscite stagionali, ma il campo ha messo in luce ancora una volta la condizione fisica precaria dell’attaccante, ancora lento e macchinoso nei movimenti e poco cattivo in area di rigore. Con gli emiliani il Pipita si è fatto vedere solo al minuto 10′, quando su assist di Alex Sandro colpisce di interno destro un pallone che Consigli respinge senza troppi problemi. Poi il nulla fino alla sostituzione al minuto 77′. Un momento delicato per l’attaccante argentino, che dovrà lavorare duramente se vorrà ritornare sui livelli dello scorso anno.

SOLUZIONI– Per le prossime gare Allegri sta pensando di concedergli un pò di riposo e sta studiando le varie soluzioni. La prima comporterebbe lo spostamento di Mandzukic a prima punta, come successo nell’ultimo quarto d’ora con il Sassuolo. La seconda invece potrebbe vedere Paulo Dybala nel ruolo di falso nueve, con Bernardeschi dal primo minuto nella posizione di trequartista. Allegri potrebbe decidere di affidare il peso dell’attacco proprio alla Joya, attualmente il giocatore più in forma dei bianconeri, autore di due triplette in quattro gare e capocannoniere del campionato con 8 reti.